Magik 

Vi presento il mio primo libro di poesie da “solista”:
Magik!
“… La poesia …
Vaga senza confini nell’aria come la canzone preferita ritorna sempre alla mente …
… La poesia è come la magia, la si trova in ogni luogo e se saprai coglierla sarà la tua guida. 
Magik is everywhere!”
Copertina e-book
Copertina cartaceo
Alcune recensioni degli utenti di amazon
Ma che cos’è Magik?
In molti mi fanno questa domanda…
Ho pensato tanto ad una risposta che potesse spiegare non solo la forma del libro, di cosa parlano le poesie e come sono strutturate, ma che faccia capire esattamente da quale sentimento nasce questo progetto.
Ho tentato di giocare molto con le parole affinché al lettore venisse evocata l’immagine di ciò che descrivo.
Sono un’amante della letteratura e traggo ispirazione dal sentimento che ho provato la prima volta che ho letto “Preludio” di Emilio Praga padre del movimento della Scapigliatura. Non posso assolutamente definirmi una poetessa “scapigliata”, ma ciò che ho provato e ancora oggi provo leggendo le loro opere è un sentimento malinconico tra la tristezza e il pathos, come quando si guarda una vecchia foto che rappresenta un amore finito male, un amico con cui si ha chiuso; non si vuol tornare indietro, si è ben saldi e felici sulla decisione e sulla nuova vita che quella rottura ha donato, ma la foto fa scaturire quella nostalgia di una cosa che al tempo dello scatto è stata bella e ora è solo una foto ingiallita in un vecchio album, o per essere più moderni una foto ritrovata per caso a cui è stato tolto il tag per non comparire più nel diario di quell’amico con cui si ha chiuso.
Ecco questa è la sensazione che mi porta a scrivere, che mi serve per scrivere. Può sembrare triste, me ne rendo conto, ma racchiude in se molto di più… Di certo parto con una sensazione negativa, se sono troppo felice non mi sento nella condizione di tirar fuori i miei parti letterari. Eppure dopo aver scritto sancisco sulla carta quella sensazione, la porto fuori, oltre me, non fuori da me; vive al mio interno e penso viva anche in tutti voi, a volte fa capolino quando meno ve lo aspettate. La porto oltre me e la incido nella carta, acquietando il mio animo e tornando alla mia giornata.
Tendo a fare poesie abbastanza brevi seguendo il metodo ungarettiano, l’altro poeta a cui mi ispiro, trovo che lui vada dritto al punto lasciando il suo messaggio attraverso metafore così sottili e al contempo profonde… È stato un genio!
Questo per spiegarvi la mia metrica, mentre, i temi che tratto sono la natura come gli elementi, le stagioni, luoghi precisi come il mare o la montagna; trovo che la natura stessa sia poesia e quando la osservo vengo sopraffatta da quella sensazione di quiete nostalgica e melanconica che mi porta ad afferrare la mia stilografica. Inoltre per me la natura è magia! Racchiude nel suo grembo qualcosa di magico, qualcosa che mi riporta ad antiche tradizioni che mi ispirano a trattare argomenti come le feste del calendario celtico, le creature mitologiche e persino i peccati capitali.
Infine “Magik” racchiude un messaggio molto molto importante…
Forse vi domandate come faccia ad entrare in quella sensazione che mi aiuta, che mi ispira a scrivere… Ebbene no! Non sono una persona triste e introversa, non sono una persona pessimista, non ho sempre il muso.
Ogni giorno, però, convivo con una malattia; la sclerosi multipla. Ogni giorno vedo e sento il mio corpo che pian piano mi abbandona sempre un poco di più. Ci sono dei giorni in cui nemmeno lo percepisco e giorni davvero molto duri, dove persino le mie capacità cognitive e di lucidità vacillano. Non mi sento una lottatrice, anche se molti mi definiscono una donna forte… Io prendo il connubio delle mie emozioni negative e le trasformo in poesie o racconti, in libri di narrativa o persino articoli giornalistici.
Il retro del libro come ho scritto sopra cita: “Magik is everywhere”, perché la magia è ovunque basta saperla cogliere, rialzarsi dalle difficoltà è possibile!
L’errore presente è voluto! In inglese magia si scrive “magic” non “magik” ho voluto mettere la K finale per dire non solo che la magia è ovunque, ma che quella magia è proprio il mio libro “Magik”.
Spero che in tanti possano allietarsi e ritagliarsi un momento di pace leggendolo.
Ecco cos’è “Magik”

Magik

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...